Come diventare un’organizzazione Data Driven

 Le aziende sono ricche di informazioni, ma cosa significa essere realmente un’azienda data driven?

“Una società data driven è un’organizzazione in cui ogni persona che può utilizzare i dati per prendere decisioni migliori, ha accesso alle informazioni di cui ha bisogno quando ne ha bisogno.

Essere guidati dai dati non significa vedere alcuni rapporti predefiniti all’inizio di ogni giorno o settimana; si tratta di dare ai decisori aziendali il potere di esplorare i dati in modo indipendente, anche se lavorano con fonti grandi o disparate”. 
Vincenzo Quarta – Project Manager & Senior Consultant @ Axiante

Una società dovrebbe soddisfare i seguenti obiettivi: 

  1. Dovrebbe essere in grado non solo di trarre dati da una varietà di fonti interne ed esterne, ma anche di fondere tali dati in un motore di analisi e di distillarli in approfondimenti attuabili.
  2. Queste intuizioni dovrebbero guidare il processo decisionale in tempo reale che infonde ogni livello dell’organizzazione.
  3. I dati dovrebbero produrre risultati quantificabili a valle che, a loro volta, informano l’organizzazione su quali fonti di dati stanno producendo risultati.

Considerando la crescente complessità dei dati che aumentano di dimensioni, cambiano rapidamente e si diffondono tra molte fonti disparate, l’accessibilità da sola non è sufficiente. 

“Essere dei data driven non significa vedere alcuni rapporti predefiniti all’inizio di ogni giorno o settimana; si tratta di dare ai decisori aziendali il potere di esplorare i dati in modo indipendente, anche se lavorano con fonti di dati grandi o disparate. E’ necessario essere in grado di porre domande e ricevere risposte basate sui dati prima che la decisione venga effettivamente presa: oggi in molti posti l’esecutivo prende una decisione “istintiva” e quindi cerca i dati per giustificarli. Se prontamente disponibile e facile da analizzare e presentare in forma visiva, diventa parte integrante del processo decisionale – ed è ciò che rende un’organizzazione veramente data driven”, 
Silvia Fraschetti – Business Development Manager @ Axiante

Come diventare Data-Driven

Secondo la maggior parte degli esperti, la strada per la fluidità dei dati non è facile o affascinante. 

Per diventare un’azienda data driven, la convinzione dell’importanza dell’integrità e della qualità delle informazioni deve permeare la cultura dell’azienda a tutti i livelli. Non è sufficiente avviare un programma formale di governance dei dati, essere guidati dalle informazioni richiede uno spostamento disciplinato nella mentalità di tutti i dipendenti verso il mantenimento dell’integrità e della qualità dei loro dati. 

Per assicurarsi che questi non siano solo nelle mani dell’IT e di altri pochi, le organizzazioni devono adottare un cambio di cultura. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che la business intelligence deve essere nelle mani di tutti i responsabili delle decisioni dell’azienda per assicurarsi che l’intero personale sia allineato e combattendo le stesse battaglie.

Una volta che l’organizzazione è pronta per il passaggio, ci sono tre componenti chiave per diventare un’organizzazione data driven, secondo noi:

  1. Costruire un data warehouse
  2. Collegare le fonti di dati più importanti
  3. Condividere i dati tramite dashboard, analisi, business intelligence mobile, storyboard e report.

Con l’aumentare del volume dei dati, della varietà e della velocità, aumenta anche la capacità dell’organizzazione di utilizzarli, soprattutto se sono presenti elementi culturali e tecnici. 

Analisi, risorse e competenze non dovrebbero essere limitate a pochi dipartimenti e tutti, dalle vendite al marketing e dall’IT ai finanziamenti, dovrebbero sfruttare i vantaggi dei dati.

Restate sintonizzati tramite la nostra sezione Insights oppure sulla nostra pagina Linkedin.